FUNZIONI ALBERT
IL LIVELLO DI SERVIZIO AL CLIENTE
INTEGRATO AL VALORE DELLE SCORTE

Nel commercio come nell’industria manifatturiera, il livello di servizio nella gestione di magazzino, può essere descritto come la probabilità prevista di non incorrere in una rottura di stock e, quindi, di non perdere delle opportunità di vendita.

Può anche essere definito come la probabilità di riuscire a soddisfare la domanda di tutti i clienti, senza deludere nessuno di loro. Un livello di servizio del 100%, che corrisponde alla possibilità di servire sempre tutti i clienti, sarebbe ovviamente auspicabile, ma, nella realtà dei fatti, non è un’opzione fattibile. Quando la domanda futura è incerta, l’unico modo per mettersi al riparo da una rottura di stock è quello di avere un magazzino infinito, almeno sul piano teorico.
Nella pratica, invece, l’azienda deve optare per un compromesso imperfetto.
Il livello di servizio misura per l’appunto questo compromesso.

OTTIMIZZARE I LIVELLI DI SERVIZIO

Il livello di servizio è dunque un compromesso tra costi opportunità e costi operativi.
Ottimizzare i livelli di servizio per massimizzare il rendimento per l’azienda è generalmente un’operazione importante da affrontare in maniera integrata con la politica delle scorte.

Ridurre il livello di scorte significa avere subito a disposizione una maggiore liquidità, mentre cercare di scongiurare il rischio di una rottura di stock, abbassando così il rischio di perdita di clienti (e quindi aumentando le vendite) richiede sistemi evoluti e dedicati.

IN GENERALE LE AZIENDE MISURANO IL LIVELLO DI SERVIZIO SU TRE SEGMENTI:

  1. Livello di servizio su assortimento;
  2. Livello di servizio su scorta;
  3. Livello di servizio su logistica.

Albert si occupa del livello di servizio su scorta e con algoritmi di correlazione dinamici e immediatamente sensibili alle vendite, calcola il livello di servizio ottimale da assegnare a ogni sku.

Il valore di livello di servizio che si ottiene è integrato automaticamente, (per ogni singolo sku), nei parametri di calcolo del livello ottimale di riordino.

Albert assicura che le decisioni del marketing-vendite, definite per offrire il livello di servizio ottimale al mercato, siano rispettate ed integrate automaticamente nei processi di riordino delle scorte.

QUANTO COSTA NON GESTIRE IL LIVELLO DI SERVIZIO

Osservando diverse grandi catene di distribuzione alimentare, abbiamo constatato che, generalmente, gli addetti ai lavori ipotizzano che il valore sia uguale a tre volte il valore del margine lordo. Questo costo così elevato di una rottura di stock è anche uno dei motivi principali per cui le reti distributive cercano di solito un alto livello di servizio, superiore al 95%.

COSTO DELLE ROTTURE DI STOCK

La perdita causata da una rottura di stock aggiuntiva è almeno uguale al volume del margine lordo perso. Infatti, considerando il costo marginale di una rottura di stock, tutti i costi relativi ad infrastrutture e manodopera sono fissi. Dobbiamo pertanto considerare il margine lordo.

Tuttavia, il costo di una rottura di stock è di solito maggiore del margine lordo.


UNA ROTTURA IN STOCK CAUSA:

  • perdita di fiducia da parte dei clienti.
  • perdita di fiducia del fornitore.
  • movimenti delle merci più erratici, che creano tensioni sulle capacità della catena logistica (magazzinaggio, trasporto…).
  • sforzi aggiuntivi da parte dei reparti più “a valle”, che devono tentare di mitigare gli effetti della rottura di stock in un modo o nell’altro.